La grindelia è originaria delle regioni paludose della California e del Nord del Messico la Grindelia è una pianta perenne, erbacea, che tende ad assumere l’aspetto di un cespuglio alto 50-60 centimetri. Ha una radice a fittone e fusti ramosi, le foglie sono intere, allungate a margine seghettato. I fiori sono capolini di colore giallo acceso. La parte utilizzata della pianta è costituita dalle sommità fiorite (capolini) caratterizzate da un’abbondante secrezione gommo-resinosa, che ricopre le sommità poco prima della fioritura e forma uno spesso strato sui capolini chiusi. Questo ha fatto meritare alla grindelia il nome inglese  di gum weed.

I principi attivi di riferimento della grindelia sono contenuti nella resina balsamica dei fiori e sono costituiti principalmente da acidi diterpenici come l’acido grindelico e altri composti polifenolici; i composti acetilenici quali matricarianolo e matricarianolo acetato; flavonoidi come koempferolo-3-metiletere e vari eteri e metil quercetine; saponine triterpeniche e sapogenine; ci sono poi gli acidi fenolici, circa il 5% di tannini e lo 0,2% di olio essenziale.

La grindelia viene utilizzata prevalentemente per il trattamento delle tossi produttive e dei catarri delle prime vie respiratorie.

La linea Aboca Pediatric utilizza la Grindelia, un rimedio naturale per il benessere dei più piccini!

BeniaminoFebbraio : Grindelia